Vite in corsa

L’Agenzia del Terzo Settore: chi se la ricorda?

Oltre un anno e mezzo fa il governo Monti aboliva l’Agenzia del Terzo Settore, ex agenzia per le Onlus. Per risparmiare, si disse; perchè faceva poco, si mormorò; per dare una mazzata al volontariato, si gridò. Chi aveva ragione? Non lo so, cercherò di approfondire; il Ministero del Welfare, che avrebbe dovuto prendere in carico le attività dell’agenzia, ha pubblicato la relazione del periodo giugno 2012-giugno 2013, cinque paginette. Pare che abbiano dovuto innanzitutto smaltire lavoro arretrato dal 2008… poi finalmente il lavoro nuovo, e colpo di scena…l’attività primaria sembra essere il dare pareri vincolanti sulla destinazione dei patrimoni di Onlus sciolte! 86 pareri, mica tanto pochi!! Poi ci sarebbero le ispezioni, ma sono state solo nove; infine la consulenza legale, fiscale, organizzativa, su richiesta delle associazioni, non si sa però quante. Il tutto, pare, compreso nei costi del Ministero. Insomma qualcosa c’è, però allora se l’Agenzia faceva solo queste cose era proprio troppo avere un ente a parte, hanno fatto bene a chiuderla.